Regole di base per felini

(bignami per la convivenza con l'umano)

- l'umano non è il nostro servo (non solo almeno).

- l'umano dorme di notte (il più delle volte), è nella sua natura... e di giorno, mentre noi riposiamo, si diletta in misteriose e poco interessanti attività.

- l'umano non vede al buio teniamone conto quando in mancanza di luce zigzaghiamo fra le sue (due) gambe mentre cammina.

- l'umano va seguito e osservato in tutto ciò che fa, se possiamo facciamolo in maniera discreta, in rispetto della sua privacy (se è ancora convinto di averla).

gatto mimmo supervisore giardino

- l'umano si assenta spesso da casa: non lo fa per dispetto ma per una strana regola sociale umana che lo obbliga a procurarsi il cibo lavorando.

- l'umano non ha l'orologio incorporato, la sua concezione di puntualità è molto elastica, per cui non ci dobbiamo meravigliare se ritarda anche molti minuti. (Aiutiamolo a ricordare gli appuntamenti importanti, per esempio quello dei nostri pasti)

- l'umano ha la pelle delicata ed è sprovvisto (quasi sempre) di pelliccia per cui occorre tenere sotto controllo unghie e denti (come abbia fatto ad evolversi resta un mistero)

- l'umano non sa cacciare topi pennuti mosche cavallette eccetera, cerchiamo di non deriderlo.(come abbia fatto ad evolversi, ripeto, resta un mistero)

- l'umano segue una dieta strana e si procura il cibo da solo per cui non occorre regalare prede vive morte o parti di esse, non gradisce un granchè