Il gatto (volutamente) maldestro

twin gatto maldestro sulla mensola

Caratteristica umana

L'umano ama disseminare la nostra casa di (quasi sempre inutili) oggetti. Tra l'altro non si capisce perché delle mensole che potrebbero essere usate come ottime posizioni di avvistamento dalle quali tenere sotto controllo la situazione, vengano invece utilizzate dagli umani per posizionare oggetti superflui  (un giorno vi parlerò delle mie perplessità sul quasi inesistente senso estetico e pratico degli umani). Purtroppo la reazione degli umani quando noi gatti ci avviciniamo a scaffali, mensole e altri piani di appoggio è di puro terrore, come se noi felini non fossimo capaci  di camminare o correre in mezzo agli oggetti senza nemmeno sfiorarli… Non siamo goffi e lenti ,NOI.

Oooops! Che sbadato!

Ma torniamo a noi, quale migliore occasione per mettere in atto uno degli espedienti più amati da noi felini? Il finto maldestro è univerfelinamente riconosciuto come uno dei più performanti stratagemmi usati dai gatti per attirare immediatamente l’attenzione dell’umano. Questa antica pratica (che credo risieda nel nostro dna) consiste semplicemente nel buttare a terra oggetti. Sembra semplice così a dirsi, zaac! Zampata e via!  In realtà ci sono alcune regole da seguire:

quanto vogliamo che l’umano comprenda la volontarietà dell’azione?

Certo, perché noi vogliamo che l’umano focalizzi su di noi l’attenzione il messaggio deve essere chiaro, per cui va deciso - se farlo o meno in sua presenza, lentamente guardandolo negli occhi (meraviglioso!!)  oppure velocemente osservandolo di sbieco - se dopo aver buttato a terra l’oggetto esibire un’espressione dispiaciuta (deve risultare credibile, io sono bravissimo) , sguardo di sfida oppure fuga da psicopatico… le opzioni sono molte.

Devo ammetterlo

Come mediatore culturale non dovrei fare certe affermazioni me ne rendo conto, ma umani concedetemelo … è veramente molto divertente. L’espressione attonita dell’umano che guarda rassegnato uno dei suoi preferiti oggetti inutili frantumarsi al suolo dopo che una sbadata zampa felina lo ha maldestramente urtato…. non ha prezzo!

Non esageriamo però

Un consiglio ai felini però devo darlo: non esagerare. L’umano ha purtroppo poca tolleranza, per cui pur essendo pratica utile (eliminazione oggetti dai nostri punti di avvistamento), divertente (molto molto) e che ci faccia sentire divinamente al centro dell’attenzione (guardami umano, quando ti dico di guardarmi) per il nostro amato bipede è alquanto stressante per cui nell’ottica della  pacifica convivenza… d’altronde noi felini siamo fatti così!

Indice di stress provocato
4