Come far assumere la pillola al gatto

 

La pillola... una bella 'gatta da pelare'

Si spera sempre che il nostro amato gatto goda di ottima salute, purtroppo però a tutti gli umani che convivono con gatti è capitato almeno una volta di dover fare assumere medicinali al felino per via orale. A parte rare eccezioni, la situazione che ci troviamo ad affrontare è seria (felino ribelle).

gatto Twin si lecca la zampa

Ma il gatto che ne pensa?

Il gatto tendenzialmente non ne vuole sapere, possiamo dimenticarci di nascondere la pasticca intera in mezzo al cibo preferito, il nostro gatto è capace di ripulirla alla perfezione (felino meticoloso) mangiando il cibo e lasciandocela educatamente posizionata in mezzo alla ciotola (felino ordinato)....
dimentichiamoci pure di sbriciolarla e mescolarla al cibo perché il felino piuttosto di mangiare il cibo contaminato è capacissimo di fare lo sciopero della fame (felino che sa con chi ha a che fare), facendoci sentire tra l'altro enormemente in colpa. Teniamo presente che in nostro tenero batuffolino (quando dorme) ha la capacità di trasformarsi all'occorrenza in un mostro assetato di sangue.

Per cui se il gatto è particolarmente reticente, conviene informarsi con il veterinario se c'è alternativa (umano con istinto di sopravvivenza) ... a volte l'iniezione è meglio tollerata. Ma se non ci fosse altra scelta bisogna agire. Dobbiamo essere umani decisi e motivati (e qui casca l'asino).

Come procedere

In caso il micio sia mediamente collaborativo:
Premetto che durante tutta l'operazione è consigliato parlare dolcemente al gatto, con voce bassa e calma (umano che si cimenta in esercizi di training autogeno).
-Il gatto va posizionato sul tavolo oppure tenuto in grembo avendo cura di posizionarlo con le zampe dietro appoggiate al nostro corpo in maniera che non possa indietreggiare.
-Occorre aprirgli delicatamente la bocca dal lato con una mano, facendo leggermente leva sulla mandibola e con l'altra mano posizionargli velocemente la pillola sulla lingua quasi in gola (auguri!). a questo punto (in caso fossimo sopravvissuti) tenere chiusa la bocca del micio in maniera che  deglutisca la pillola, magari massaggiando delicatamente la gola. premiarlo immediatamente con un bocconcino prelibato.
Bisogna fare attenzione perché il navigato felino è in grado di fingersi arrendevole  per poi sputare la pillola appena abbassiamo la guardia, per cui il bocconcino prelibato ha anche la funzione di verificare l'effettiva avvenuta assunzione del medicinale.
-(variazione) Tutto come sopra ma avvolgere la pasticca in una mini fettina di prosciutto crudo  (umano creativo) in maniera che venga deglutita più facilmente.
-La pillola ben sbriciolata si può mescolare con una piccola quantità di cibo cremoso a lui gradito (es: pasta di acciughe) amalgamare bene il tutto e seguendo sempre la modalità descritta precedentemente per immobilizzare il felino, spalmargli la pasta sui denti laterali un po alla volta aspettando che la ingerisca (eh stavolta ti frego!).
-(variazione) Tutto come sopra ma posizionare la pasta sulla zampina del gatto il quale con un po' di fortuna (molta in realtà) si leccherà la zampa ingerendo la pasta con pillola. Se il gatto non è per nulla collaborativo potrebbe sputare tutto e attentare alla nostra vita (felino posseduto da demone).

Se non funziona chiediamo aiuto!

Io consiglio in caso di gatto veramente reticente di chiedere aiuto al VET perché comunque il veterinario incute un po' di timore al micio (mah!) ed è esperto nella manipolazione del felino in sicurezza. In ogni caso in rete ci sono dei video fatti molto bene dove gattari esperti mostrano passo passo come fare.

Concludendo....

In bocca al .... micio!