Cat-test per umano

 

E' bene sapere come testare un umano prima di farlo entrare nella nostra vita

Quando un umano cat-addicted inizia a frequentare un suo simile per iniziare una qualsivoglia relazione sentimentale occorre testare l'umano e anche se emotivamente coinvolti, non lasciamoci sfuggire eventuali segnali di allarme (solitamente evidenti a tutti.... ma non a noi).

gatto Meggy con umano

Purtroppo noi umani quando siamo attratti da un nostro simile raramente riusciamo a vedere la realtà per quello che è, per cui sarebbe utile fare alcuni semplici test per verificare la compatibilità fra noi (ovviamente cat-addicted) e l'umano in questione.
Se iniziamo a frequentare un umano ovviamente la prima scrematura di compatibilità è già avvenuta, per cui passiamo alla fase interessante:

Inizio relazione

Se quando parliamo (spesso, molto spesso) dei nostri gatti l'umano da testare:
-cerca di deviare il discorso, si distrae, sbadiglia, deve andare spesso in bagno.
-non regge l'argomento gatti più di mezzora di seguito (per noi cat-addicted il minimo sindacale).
-fa battute poco simpatiche sui nostri adorati felini
-ci fa notare con aria di sufficienza che abbiamo dei peli sul vestito.
Escludendo l'ipotesi di una poco probabile miracolosa redenzione...
l'umano da testare non fa per noi.

Prima di invitarlo a casa

Se decidiamo di invitarlo a casa nostra (casa dei gatti).
-Deve conoscere tutto dei nostri gatti, nome, data di nascita (almeno l'anno), preferenze alimentari ecc.
-Quando lo sentiamo, l'umano deve essere sempre interessato a cosa stanno facendo i felini (domande, commenti, interesse vero.... non di circostanza).

-Deve quotidianamente farci domande sulla salute dei felini e soprattutto ascoltare le risposte.
Se ciò non avviene... come sopra.
*Molto utile in caso di dubbio fare qualche domanda trabocchetto, a bruciapelo.

Primo invito a casa

Antenne alzate in questa fase mi raccomando, se in ogni caso siamo arrivati a permettere l'incontro dei nostri amati felini con questo umano occorre essere molto attenti ad ogni segnale.
-Se l'umano annusa l'aria pensando di cogliere odori sgradevoli e fa affermazioni del tipo 'pensavo che i gatti facessero cattivo odore'.
-Se l'umano tenta di sedersi sul divano cercando un angolino privo di peli (missione destinata a fallire).
-Se sgrana gli occhi appena il gatto sale sul tavolo e vi fa notare con evidente terrore nella voce... 'il-il ga-gatto è sa-sa-salito su-sul tavolo'.
Ecco,  se l'umano da testare fa anche solo una di queste cose la prima volta che entra in casa nostra …. bruttissimo segno.

Conclusione

Sappiamo benissimo che se l'umano non supera i test, la relazione avrà vita molto breve, i fastidiosi comportamenti anti-felino aumenteranno, l'umano da testare cercherà di imporsi sul felino ... e la nostra tolleranza verso questi subdoli umani comportamenti precipiterà in caduta libera ... 

e la improbabile relazione con l'umano da testare? PUFF! Svanita!